Mercatini di Natale nei Palazzi Barocchi

Nei week-end 25-26 novembre, 2-3 dicembre, 8-9-10 dicembre, 16-17 dicembre e 23 dicembre 2017 (dalle ore 10 alle ore 19) il centro storico di Ala ospita i Mercatini di Natale nei Palazzi Barocchi.

Si tratta di un'alternativa ai consueti mercatini che si svolgono in altre località, in quanto organizzati negli androni dei palazzi, luoghi inconsueti ma affascinanti, allestiti con elementi scenografici e con musica di sottofondo per ricreare un’atmosfera emozionante e inedita, in ricordo dei fasti del passato settecentesco della città.

L'atmosfera del Natale nei palazzi barocchi della Città di Velluto

Ala, accogliente borgo trentino, Bandiera arancione del Touring Club Italiano, fu famosa nel Settecento per la produzione dei velluti di seta, ed ancora oggi ha mantenuto l’atmosfera barocca dell’epoca. Fiori all’occhiello della città sono il centro storico, tra i più belli del Trentino, il Museo del Pianoforte Antico e il futuro Museo provinciale del tessuto, che aprirà ufficialmente il prossimo anno.

Una suggestiva scenografia di luci teatrali e luminarie di richiamo barocco accenderanno il percorso natalizio del centro storico, le facciate, i saloni e gli androni dei principali palazzi, per ricreare un’atmosfera d’altri tempi e offrire una nuova esperienza del Natale.

Un percorso che vedrà protagoniste anche la luci ed i colori delle luminarie del Salento. Installazioni luminose famose ormai in tutto il mondo che uniscono tradizione e arte, classico e moderno, e che omaggiano le forme barocche leccesi.

Ala, Città di Velluto, con il suo Natale alternativo, tra suggestione, storia, bellezza e tradizione, racconta e fa rivivere un’atmosfera d’altri tempi capace di guardare al futuro senza mai dimenticare, ma anzi omaggiando, il suo passato.

Foto: Augusto Laghi

Scarica il programma dettagliato della manifestazione qui sotto...

Target utenti
Coppia
Tipologia evento

Martedì, 31 Ottobre 2017 - Ultima modifica: Martedì, 05 Dicembre 2017

© 2017 Comune di Ala powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl