Svolta Economica

A partire dalla seconda metà del 1800 avvenne un rapido cambiamento nell'assetto economico, contrassegnato sia dalla crisi del settore della seta (a causa della concorrenza, della mancanza di capitali per il rimodernamento degli impianti, dalla malattia
del baco da seta, ma soprattutto per scarsa lungimiranza ed antiquata capacità dell’imprenditoria locale), sia dall'emergere di nuove attività commerciali, legate alla
costruzione della ferrovia del Brennero.

Ala divenne tra la fine Ottocento e inizio Novecento stazione internazionale: la presenza
delle dogane italiana ed austriaca, delle rispettive Guardie di Finanza, di grandi aziende
di spedizione e di strutture alberghiere fu sostanziale per una rinascita della città.
Testimonianze di questa nuova stagione d’espansione e crescita culturale, interrotta
dallo scoppio della Grande Guerra, sono l’avvio del progetto per un teatro cittadino,
l’istituzione della Società Musicale e la nascita di una Società di Lettura con annessa
biblioteca. La fine della guerra e l’annessione del Trentino all’Italia coincise con il venire
meno della centralità del territorio alense, inteso come frontiera e passaggio nodale dei
grandi traffici europei.

Martedì, 21 Marzo 2017

© 2017 Comune di Ala powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl