Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazionicookies
Seguici su
Cerca

La commedia secondo Anderloni: un trekking leggendo Dante

Il festival Alassù si conclude con la proposta più originale: “Il cammino della commedia”. Si terrà domenica 18 agosto e sarà una camminata in tre tappe sull'Altopiano dei Lessini, dalla Sega fino a malga Lavacchione, leggendo i passi della Divina Commedia di Dante.
Data di pubblicazione:

30 Agosto 2019

Licenza sconosciuta

Corpo

Per concludere il festival che ha animato i Lessini di Ala con altri due concerti, gli organizzatori – l'associazione Le Falìe, sostenuta dal Comune di Ala e dalla cassa rurale Vallagarina – hanno pensato ad una proposta del tutto originale: una camminata leggendo Dante.

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri (1321 – 2021), Alessandro Anderloni (ideatore del festival) propone la Divina Commedia in forma di cammino. Partendo da Sega di Ala e salendo alle malghe dell’alta Lessinia, tre tappe con altrettanti canti tratti dall’Inferno, dal Purgatorio e dal Paradiso recitati a memoria. Un’esperienza poetica e naturalistica, a confrontare il paesaggio della Lessinia con i luoghi e le sensazioni ricreate nel poema dantesco.

Ad accompagnare la narrazione i flauti di Emanuele Zanfretta, la voce, l’arpa e le percussioni di Matteo Zenatti con musiche del tempo di Dante.

Il ritrovo per domenica 18 agosto sarà alle 8 alla Sega di Ala, l'arrivo a Malga Lavacion.

In caso di maltempo, l'evento sarà rinviato a data da destinarsi.

Ulteriori informazioni

Licenza d'uso
Creative Commons CC0 1.0 Universal - Public Domain Dedication (CC0 1.0)

Ultima modifica:
30 Agosto 2019