Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Informazioni
Seguici su
Cerca

Toto Forray ad Ala per parlare di accoglienza

Sarà un testimonial di eccezione, quello che porterà ad Ala l'Aquila Basket, per la serata dedicata a sport e accoglienza. Giovedì 3 ottobre nell'aula magna dell'istituto comprensivo interverrà il capitano della prima squadra dell'Aquila Basket, l'argentino Toto Forray.
Data di pubblicazione:

2 Ottobre 2019

Licenza sconosciuta

Corpo

Ala aderisce da tempo alla Settimana dell'accoglienza indetta dalle Comunità di accoglienza; quest'anno gli appuntamenti sono promossi assieme al progetto Legami, coordinato dalla cooperativa sociale Gruppo 78. Il primo incontro è stato sabato scorso, con un pomeriggio di giochi al parco Perlè, in collaborazione con diverse associazioni locali e la cooperativa Il Ponte. La serata di giovedì 3 ottobre sarà dedicata allo sport visto come strumento di inclusione, e i promotori hanno così pensato di coinvolgere l'Aquila Basket. La società non solo si contraddistingue per una delle più forti squadre di basket della serie A italiana, ma anche per l'Aquilab, il laboratorio per progetti di tipo sociale. All'interno di questo c'è il progetto No Profit, con il quale la società coniuga sport e solidarietà, sostenendo azioni e interventi di diverse associazioni e realtà trentine in vari campi del sociale. La società racconterà così come lo sport sia stato effettivamente strumento di inclusione, e come testimonial porterà il capitano della prima squadra, Andrès Pablo “Toto” Forray. Il cestista argentino milita nell'Aquila Basket dal 2011 e dal 2013 ne è capitano, diventando protagonista dell'ascesa della squadra, dalla promozione in A1 fino alle finali scudetto. Giovedì ad Ala Forray parlerà soprattutto di inclusione; ci saranno anche altre testimonianze, da parte di giovani alensi e non che hanno superato difficoltà personali e vinto la solitudine grazie allo sport. Lo sport, quello vero, è quello che include le persone, e che può diventare uno strumento per trovare riscatto, superare difficoltà personali, una “palestra” per affrontare la vita e stare meglio con gli altri.

          L'appuntamento è per le 20.30 di giovedì 3 ottobre nell'aula magna dell'istituto comprensivo di Ala, in via don Anzelini 2.

Ulteriori informazioni

Licenza d'uso
ODC Public Domain Dedication and License (PDDL)

Ultima modifica:
2 Ottobre 2019